Siti attualmente in costruzione: 2

Siti attualmente in gestione SEO: 7

Siti attualmente in gestione: 17

Software WebApp in costruzione: 1

Cos'è il SEO e come ti viene in aiuto Google?

IN DETTAGIO: SEO vs AZIENDE CHE PROMETTONO LA PRIMA POSIZIONE

Cos’è il SEO e come ti viene in aiuto Google?

Cosa significa SEO?. Lo dice anche Google. Sono tutte quelle procedure e migliorie anche invisibili all’utente finale che servono per rendere il sito Funzionale, veloce, responsive e leggibile dal Crawler di Google. Il Crawler è un software automatico che esegue la scansione (recupera) di pagine dal Web e le indicizza. La Scansione viene eseguita costantemente e per questo Google lo chiama Googlebot

Nel Web vedo moltissime Web Agency che facendo pagare cifre esorbitanti promettono la prima pagina sui motori di ricerca. TUTTE BUGIE. Google come Bing o Virgilio hanno un loro algoritmo interno segreto per decidere chi deve stare in prima pagina o nelle successive. Quello che promettono è impossibile. DECIDONO I MOTORI DI RICERCA e i LORO ALGORITMI.

Piccoli accorgimenti e buone pratiche SEO

Consigliato: Per i contenuti della pagina Scegli un titolo di facile lettura e che comunichi in modo efficace l’argomento dei contenuti della pagina.
Non Consigliato: Scegliere un titolo che non ha alcuna attinenza con i contenuti della pagina. Usare titoli predefiniti o vaghi come “Senza titolo” o “Nuova pagina 1”.
Creare titoli univoci per ogni pagina.
Ogni pagina del sito dovrebbe avere un titolo univoco che consenta a Google di sapere in che modo si differenzia dalle altre pagine sul sito.
Se il sito utilizza pagine separate per i dispositivi mobili, ricorda di scegliere titoli efficaci anche in queste versioni.
Pratiche non consigliate: Titoli brevi ma descrittivi.
I titoli possono contenere tutte le informazioni anche quando sono brevi.
RICORDA: Se il titolo è troppo lungo o altrimenti considerato poco pertinente, Google potrebbe mostrarne solo una parte o usarne uno generato in automatico nei risultati di ricerca.
Potrebbe anche mostrare titoli diversi a seconda della query dell’utente o del dispositivo utilizzato per la ricerca.
Non Consigliato: Utilizzare titoli molto lunghi che sono inutili per gli utenti.
Inserire parole chiave non necessarie nei tag title. Riposto una immagini che molto bella che riassume il SEO senza aggiungere Link Building o altre tecniche poco professionali.

In Dettaglio ulteriori pratiche SEO

  • Analisi: Per una corretta indicizzazione e un coretto SEO prima di cominciare a costruire il Sito Web ci vuole un Analisi approfondita dei Competitor per vedere cosa offrono in più e come si presentano nel Web. Poi questa analisi continuerà anche nel tempo per migliorare sempre di più il sito Web.
  • Architettura:  Il bot di Google ha un tempo limitato per scansionare una pagina web, quindi, se la struttura del tuo sito web è semplice e ottimizzata il Googlebot sarà in grado di trovare più pagine nello stesso periodo di tempo, che sarebbe esattamente il contrario di quello che accadrebbe se la struttura fosse un caos.

    Google ha ammesso che “alcune delle pagine di molti siti non vengono scoperti in un normale processo di scansione” (da cui si evidenzia anche l’importanza della sitemap).

  • Contenuti: Tutti i contenuti del sito devono essere veloci da leggere. Semplici e un paragrafo non deve essere molto lungo. Ci deve essere un titolo di pagina e il testo scritto in un italiano corretto.
  • BlackLinking o BreackCum: Degli indici su dove l’utente si trova nel sito. Se guardate in altro sono quelle parole che ti fanno capire in che sezione del sito mi trovo.
  • KeyWord: Se la pagina o l’articolo parla di una nuova macchina questa parola deve essere sempre ricorrente e non utilizzare termini generici. Più quella parola di cui parla l’articolo è presente e più Google capisce di cosa si sta parlando.
  • Ranking: Un Punteggio che Google attribuisce al tuo sito web e alle pagine che lo compongono. Le pagine con un valore di ranking più alto hanno maggiori probabilità di comparire nelle prime posizioni dei risultati del motore di ricerca su particolari parole  chiave. Secondo quanto si dice in giro, il search engine di Google prende in considerazione più di 200 fattori che possono essere raggruppati nelle seguenti categorie:
    • Popolarità
    • Utilità
    • Autorevolezza
    • Qualità
  • Traffico: Più visitatori ha il sito e più Google tiene in considerazione esso. Per questo il Social Media Marketing è il punto strategico di tutto. Aiuta a portare tantissimo traffico sul sito Web.
  • OnPage Off Page: Più Siti Web rimandano al tuo sito più il tuo sito guadagna punti.
  • SI RICOMINCIA DA ZEO: Una ottimizzazione SEO non finisce mai. Il ciclo ricomincia.

Spero che questo articolo sia stato esaustivo e sia piaciuto a tutti. Un po’ di Web Agency e svatiamo questo mito.

Se Avete altre ed eventuali domande potete contattare SbrSoftware nella pagina contatti.

In Collaborazione con Google linee guida SEO Writer Barollo Simone

Si ringrazia www.google.it

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su google
Google+
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest